Prepararsi alla Donazione:
La settimana precedente la donazione:
   evitare l'uso di farmaci antinfiammatori (FANS come Aspirina, Voltaren, Aulin, Nimesulide, ecc.)

Il giorno precedente alla donazione:
   non assumere bevande alcoliche
   non svolgere attività fisica intensa

La mattina della donazione è consigliabile:
   non fumare
   non consumare alimenti grassi (latte, burro, uova, ecc.).

La mattina della donazione è consentita una leggera colazione con:
   fette biscottate, frutta, tè, orzo (evitare l'assunzione di latte)
   spremute, succhi di frutta.

TERMINATA LA DONAZIONE E' RACCOMANDATA UNA ABBONDANTE ASSUNZIONE DI LIQUIDI.

PORTARE SEMPRE LA COPIA DEGLI  ESAMI DELLA PRECEDENTE DONAZIONE.

Frequenza delle Donazioni.
Le donazioni di sangue avvengono con cadenza trimestrale per i donatori di sesso maschile e femminile non più soggetti a ciclo; semestrale per i donatori di sesso femminile.
La plasmaferesi può avvenire con cadenza mensile.

Alcune cause di sospensione:
- Per le donne in età fertile la donazione è sospesa per 12 mesi dopo un parto o un aborto.
- Interventi chirurgici.
- Vaccinazioni
- Tatuaggi, piercing

Quantità del prelievo.
ca. 400 cm3.

Visite:
Il donatore dovrà sottoporsi ad una visita medica generale (con compilazione di una cartella clinica) ed un ECG, il cui appuntamento (e le relative istruzioni) sono di norma fissate in occasione delle emoteche trimestrali.

Foglio giustificativo:
Ai lavoratori dipendenti che lo richiedono viene rilasciato, nel corso delle emoteche, una dichiarazione per il datore di lavoro valida per la giornata di riposo collegata con la donazione. In caso di inidoneità alla donazione sarà rilasciato un giustificativo che copre solo il tempo necessario al prelievo.

.